macchine e motori

In montagna con la Wrangler Mountain

E’ uscita in questi giorni l’ultima versione speciale della Jeep: la Wrangler Mountain.

 

Dopo il successo delle altre due versioni speciali della inimitabile ed inossidabile Jeep, ecco presentata la Wrangler Mountain, con un’inedita colorazione Gecko, che è una sorta di verde flash pastello. Sicuramente la nuova livrea difficilmente sarà ben vista da chi non vuole dare nell’occhio ma c’è anche da sottolineare che molto difficilmente questa tipologia di persone ama l’off-road nudo e crudo e quindi difficilmente sarebbe interessato ad acquistare una Jeep come la Wrangler Mountain o le altre due versioni speciali precedenti, l’Artic e la Sahara.

Ma dobbiamo essere sinceri. Questa colorazione molto ardua ben si sposa con tutti i dettagli scuri presenti sulla Wrangler Mountain, a cominciare dalla mascherina, dai cerchi da 17 pollici, dal grande adesivo nero opaco sul cofano motore e dal’hard top. La Wrangler Mountain monta il classico 2800 cc CRD da 200 cavalli abbinato ad un cambio a sei marce, ma soi può anche scegliere il cambio automatico a cinque rapporti, anche se con quest’ultimo la Wrangler Mountain diventa un pò troppo “da strada”, perdendo molto la sua anima da fuoristrada. La Wrangler Mountain è disponibile solo nella versione a tre porte ad un prezzo base di 32.500 euro.

Come da tradizione Jeep, la Wrangler Mountain se ne frega di tutte gli straggemma che il progresso tecnologico ha portato per rendere la guida dell’automobile più facile e si aggrappa alle sue radici. Quindi, scordatevi tutti i macchingegni che vi permettono di avere vita facile al volante. In fuoristrada è semplicemente mostruosa, come deve essere quella che per molti addetti ai lavori è stata e lo è tuttora la più affascinante off-road in circolazione. Mentre su asfalto va comunque guidata con molta calma visto che, come da tradizione, ha lo sterzo lento e demoltiplicato, le sue reazione sono ritardate e presenta anche dei limiti di tenuta di strada abbastanza modesti per via della gommatura. Ma la Wrangler Mountain godiamocela tutta in montagna ed in off-road, dove non ce n’è per nessuno.

Comments are disabled