macchine e motori

Maserati Levante, il ruggito del Tridente

Maserati Levante. Se la classe non è acqua, prima o poi la classe viene fuori e lo fa nel modo migliore possibile, scegliendosi a riferimento una macchina che non è solo un’autovettura, ma un vero e proprio mito.

 

Parliamo ovviamente della Maserati, un brand conosciuto in tutto il mondo, una garanzia di riconoscibilità e
di successo. Stavolta parliamo della Maserati Levante, e già il nome ci introduce in un ambito, in una
dimensione quasi fiabesca. Il gruppo Fiat-Chrysler dovrebbe accingersi a produrre quest’autovettura a
Torino, nell’impianto di Mirafiori. A condurre tutta quanta l’operazione sarebbe stato lo stesso Sergio
Marchionne in prima persona.Staremo a vedere, ma intanto godiamoci l’idea della Maserati Levante, che
si appresta a rivaleggiare con altre auto, come Mercedes classe E, Bmw serie 5 e Audi 6. Le indiscrezioni
ci riferiscono che il motore potrebbe essere un V6 biturbo o, in un’altra versione, un propulsore V8. Ma
ambedue i motori godranno dell’abbinamento con una trasmissione ZF ad otto rapporti. Auspichiamo
che, in ogni caso, anche la motorizzazione sia completamente italiana, il che darebbe ulteriore prestigio
all’autovettura. Se poi diamo un’occhiata alla linea, all’estetica, motorizzazione a parte, ci rendiamo
subito conto che “il ruggito” Maserati resta sempre quello. La belva si accinge a mordere l’asfalto col suo
“Tridente” in bella evidenza sull’anteriore, quasi fosse un blasone principesco. Insomma, l’attesa è grande,
perché la Maserati Levante, ne siamo sicuri, non deluderà le aspettative. L’auto del Tridente uscirà a fine
2013, e con tutta probabilità, nelle prossime settimane, le indiscrezioni sulla Maserati Levante, diverranno
certezze.

Comments are disabled